Preloader
 

Prestazioni

Home / Prestazioni / Consulenza psicologica
Consulenza psicologica psicoterapia psicologo Torino

Consulenza psicologica

Possiamo definire la consulenza psicologica come una richiesta di parere professionale rivolta ad uno psicologo o psicoterapeuta al fine di avere indicazioni in merito a molte aree problematiche. Si tratta di una richiesta che mira ad affrontare aspetti concreti e operativi circa una situazione problematica che può riguardare la sfera individuale e intrapsichica, oppure la sfera delle relazioni, ad esempio nell’ambito familiare o di coppia o gruppale, o anche nell’ambito delle relazioni di tipo professionale o dello sviluppo delle proprie risorse (o dell’incapacità di farlo) in ambito professionale.
L’intervento di consulenza, pur muovendosi su un piano di realtà concreta, parte dall’analisi degli aspetti psicologici presenti nel campo in esame.
La necessità di lavorare su un piano concreto e operativo fa sì che l’intervento non si presenti come un percorso, ma come un momento circoscritto ad un numero limitato di colloqui in cui si attivino le risorse per affrontare la difficoltà del momento.
Alcune delle aree per cui si può richiedere una consulenza psicologica possono essere: la situazione familiare, alcune scelte di vita, i figli e le loro molteplici esigenze psicoeducative, la valutazione di risorse (personali, familiari o di coppia), il lavoro, l’orientamento professionale o scolastico e ancora altro.
La consulenza può avere come esito o la conclusione dopo alcuni colloqui, oppure la valutazione dell’opportunità di proseguire il percorso con un sostegno psicologico o una psicoterapia.
La consulenza infatti, dopo aver superato il problema portato in origine dal soggetto, spesso attiva in lui il desiderio di andare ad indagare anche altre aree della propria vita personale, intrapsichica o relazionale, per apportarvi ulteriori cambiamenti positivi e benefici. In questo caso è il soggetto stesso a richiedere di intraprendere una psicoterapia. Molto spesso ciò è dovuto alla maturazione di una maggiore capacità introspettiva e di consapevolezza in seguito ai colloqui svolti. In altri casi potrebbe essere invece il terapeuta stesso a suggerire una prosecuzione del percorso verso una psicoterapia, qualora notasse degli aspetti più profondi che necessitano di una maggiore elaborazione per riuscire ad affrontare al meglio il problema contingente che inizialmente portava.