L’arteterapia

Home / L’arteterapia / L’arteterapia

L’Arteterapia

è una pratica analitica e psicoterapeutica esperienziale, che cura cioè l’intreccio tra uso della parola e uso delle mani e del fare creativo.
La peculiarità dell’arteterapia consiste infatti nell’attivazione di un’esperienza artistica attraverso il contatto diretto con i materiali, nell’esperienza estetica e nel dialogo con l’immagine.
In generale ogni psicoterapia ha l’obiettivo di favorire l’equilibrio emotivo e la crescita psichica dell’individuo, utilizzando la comunicazione tra paziente e terapeuta.
Naturalmente l’Arteterapia condivide gli obiettivi e lo strumento comunicativo di altre metodologie, adottando però una operatività specifica.
Essa si avvale di una relazione terapeutica “tripolare”: nella stanza di analisi infatti si trovano il terapeuta, il paziente e il “cantiere di lavoro” che avrà come suo prodotto finale l’opera creata. I tre elementi sono in profonda relazione tra loro, e, grazie alla loro reciprocità, comunicano significati che attendono di essere esplicitati e visti.
Ogni essere umano, di qualsiasi età, cultura, epoca, situazione psicologica, possiede naturalmente in sé un patrimonio creativo, che attende, silente a volte, di essere manifestato, espresso, sviluppato. Il più delle volte le persone coinvolte nella routine quotidiana, non hanno l’occasione di far sgorgare queste potenzialità, che si alimentano di emozioni, sensazioni, sogni, desideri. Mancano spesso, nella vita quotidiana, il tempo, la circostanza favorente, gli strumenti, le persone giuste, grazie alle quali scoprire e appropriarsi della propria creatività.
L’arteterapia mette a disposizione uno spazio protetto, un conduttore esperto, a volte dei compagni di esperienza e un gruppo, dei materiali artistici, del tempo prestabilito, una relazione terapeutica tra soggetto e terapeuta, la possibilità di “rileggere” le opere create e di scoprirne il senso nascosto.
Una terapia che utilizzi l’arteterapia come metodologia privilegiata della scoperta di sé riesce ad avvicinare la persona ai materiali artistici, le consente di sperimentarli in piena libertà esprimendo la propria creatività silente, le facilita una rigenerazione e un dialogo profondo tra i contenuti interni che attendono di essere ascoltati e visti attraverso le immagini create e condivise. Ogni pensiero, emozione, sentimento, ricordo, desiderio, richiesta, può trovare una forma nel suo trasformarsi in gesto creativo.
I linguaggi artistici sono molteplici, non hanno bisogno di una scuola pregressa, possono nascere e sgorgare istintivamente creando nel soggetto un beneficio profondo e una sensazione di essere protagonisti della propria esperienza di scoperta di sé.
Il cuore di ogni percorso terapeutico che usi la metodologia dell’arteterapia è il contatto con i materiali artistici. È grazie ad esso che la persona può “toccare” i suoi vissuti interiori e conoscerli, confrontarsi con essi, vederli.
La specificità che l’arteterapia offre ai pazienti è quella di poter dare forma ai contenuti interni invisibili e silenziati dalla vita quotidiana, e di far passare un registro simbolico nello spazio tra l’atto e il risultato creativo. Lavorare con i materiali artistici, scoprirli, sceglierli a seconda di cosa suscitano sensorialmente ed emotivamente, mischiarli, trasformarli, assemblarli, trovare soluzioni per procedere nel proprio lavoro creativo-artistico: tutto ciò rappresenta il sostegno alla capacità individuale di trasformarsi e rinnovarsi emotivamente.
Sentendo come i materiali prendono forma e si modificano tra le proprie mani, il soggetto può sperimentare un sentimento di autoefficacia che lo accompagnerà a definire un ordine nuovo e originale al suo caos interno, e gli mostrerà come questo sia armonizzato col caos della materia con cui entra in contatto e che riuscirà a modificare.
Come ogni terapia psicologica si prefigge, anche quella fondata sull’arteterapia ha dei propositi: l’immagine di sé sarà ristrutturata, nuovi spazi emotivi e affettivi si apriranno, nuovi sviluppi porteranno rinnovate relazioni (affettive, professionali, …). Il soggetto troverà un nuovo equilibrio interiore, e sperimenterà una congiunzione tra passato e presente per vivere il futuro in un’altra prospettiva e con un altro stato d’animo, nuovo rispetto al passato.

L’arteterapia è offerta ad adulti, bambini, anziani, singoli o in gruppo.

Per un’esperienza di arteterapia al CPP – Centro di Psicologia e Psicoterapia di Torino, clicca qui